Nato il Cluster Nazionale per i settori del “Made in Italy”

È stato costituito a Milano il 14 novembre 2107 il Cluster Tecnologico Nazionale “Made in Italy”, che vede il coinvolgimento, in qualità di soci fondatori, delle rappresentanze imprenditoriali del Tessile/Abbigliamento, degli accessori Moda e dell’Arredo, nonché le principali Università italiane, il CNR, l’Enea e i principali Centri Tecnologici di settore

paccanelli-foto1Si tratta di un’alleanza pubblico–privato, coordinata da SMI – Sistema Moda Italia, l’Associazione di categoria del Tessile/Abbigliamento, aderente a Confindustria, per far dialogare in modo più fluido e strutturato e permanente le Università e il mondo della ricerca e dell’innovazione con le aziende delle filiere del “bello e ben fatto”: tessile/abbigliamento, scarpe, accessori in pelle, occhiali, pellicce, orafi, arredo e suoi complementi.

Attraverso il Cluster si intende sostenere la crescita economica e sostenibile di questi settori, operando in coerenza alle agende strategiche comunitarie e avendo particolare attenzione ai territori del Mezzogiorno.

Il Cluster rappresenterà in forma coordinata il sistema del Made in Italy anche a livello internazionale favorendo e rafforzando collaborazioni e partnership in materia di ricerca e innovazione.

Sono 22 i soci fondatori che hanno sottoscritto l’atto costitutivo:

  • 7 Associazioni nazionali, tra cui quelle confindustriali merceologicamente competenti, CNA e Confartigianato,
  • 7 Cluster regionali, Poli di Innovazione, Centri Tecnologici, Agenzie di sviluppo, Rappresentanze territoriali
  • 8 Enti di ricerca e Università, tra cui Politecnico di Milano, La Sapienza di Roma, Federico II di Napoli, Università di Bologna, Università di Firenze, INSTM (Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali).

Ad essi a breve si uniranno altri 13 soci fondatori, tra cui il CNR, Enea, la Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e delle Materie Concianti, altre Associazioni ed Università che completeranno il team di partenza, in una logica di inclusività.

Elenco Soci Fondatori del Cluster “Made in Italy”

Alberto Paccanelli, imprenditore tessile bergamasco, con lunga esperienza associativa a livello nazionale ed internazionale, da anni in prima fila in SMI sui temi della ricerca ed innovazione, è stato designato Presidente del Cluster.

“Più il Cluster sarà rappresentativo, più efficace potrà essere la sua attività di creazione di reti di ricerca e collaborazioni sui molteplici fronti dell’innovazione trasversale, che abbraccia settori che fino ad ora hanno marciato paralleli, ma che hanno molto da condividere. Anche come visione del futuro”

Le attività del Cluster inizieranno a dicembre e si indirizzeranno in prima battuta a organizzare tutta l’operatività e far conoscere il Cluster e le opportunità legate alle sue iniziative ai settori produttivi e al mondo della ricerca.

Le linee d’azione del Cluster “Made in Italy”

Lascia una risposta