◊ Letture presso la Biblioteca della Stazione Sperimentale Pelli ◊

 

Libro su un viaggio alla scoperta di un’Italia di eccellenza e tradizioni

 

Autore: Davide Rampello

 

Prefazione a cura di Ilvo Diamanti

 

 

Collana: Collezioni, musei e luoghi artistici
Argomento: Novità, Guide artistiche
Lingua: italiano
Anno: 2019
ISBN: 885724083
Dimensioni: 16.5 x 24 cm
Pagine: 184
Illustrazioni in b/n: Antonio Carnevale

Rilegatura:Cartonato

 

 

Dialogo con Antonio Carnevale

 

Sarebbe un errore pensare ai beni culturali soltanto in termini di oggetti d’arte. Beni culturali non sono solo la pittura, la scultura e l’architettura che secoli di storia ci hanno lasciato in eredità e che si aggiungono alle creazioni di artisti del presente. Esiste un altro patrimonio, meno conosciuto e meno valorizzato, che merita questa definizione, ed è il lavoro manuale dell’uomo: quell’insieme di attività che ha trasformato il territorio in frutti dell’agricoltura e in risultati dell’allevamento; che ha fatto rivivere i materiali in prodotti dell’artigianato; che ha saputo coniugare la tradizione con l’innovazione, attraverso i secoli, fino a oggi.

L’Italia è anche questo. E forse l’Italia dei beni culturali è oggi soprattutto questo, visto che il nostro Paese ha ceduto il primato della creatività artistica ormai da qualche secolo, mentre le tradizioni dell’“Italia fatta a mano” hanno saputo rivivere attraverso le generazioni, assegnando al nostro Paese una reputazione planetaria legata al saper fare, alla qualità dei prodotti, alla loro unicità e rarità.

È di questi beni culturali che si parla in questo libro. E sono beni culturali “viventi” perché l’accento – in queste pagine – cade sempre sull’uomo: non soltanto sul suo lavoro, ma anche sul modo in cui, nelle storie di persone diverse, il mestiere, la vita, i luoghi, la memoria e un’idea personale di futuro si sono legati e hanno dato un significato nuovo alle parole “tradizione”, “innovazione”, “qualità”.

 

In copertina: Jost Amman, Sarto, in Das Ständebuch [Il libro dei mestieri], Sigmund Feireband, Frankfurt am Main (1568)

 

Fonte: Editore Skira

 

Per ulteriori informazioni  potete consultare la nostra Biblioteca

Sede Biblioteca 

Stazione Sperimentale per I’Industria delle Pelli e delle Materie Concianti srl – c/o Comprensorio Olivetti
Via Campi Flegrei, 34 • 80078 Pozzuoli (NA) –  per consultazione è gradito appuntamento  ai seguenti recapiti – tel: 081 597 91 12  e-mail: c.grosso@ssip.it

 

Gli uffici della Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e delle Materie Concianti osserveranno i seguenti periodi di chiusura per le ferie estive:

 

 

 

Vi auguriamo buone vacanze

 

Minimum 4 characters