Attività

Congresso internazionale IULTCS in Germania
Congresso internazionale IULTCS in Germania

 

Importante evento mondiale, rivolto a tutti i ricercatori impegnati nel campo della scienza e della tecnologia del cuoio e le relative associazioni, quello che vedrà impegnata la Stazione Sperimentali Pelli nella presentazione degli ultimi lavori di ricerca al 35° Congresso Mondiale IULTCS, che si tiene dal 25 al 28 Giugno 2019 presso l’International Congress Center di Dresda (Germania).

 

L’Unione Internazionale delle Società dei Tecnici e dei Chimici del Cuoio (IULTCS) è un’organizzazione di settore fondata a Londra nel 1897, allo scopo di rafforzare la cooperazione per promuovere il progresso della scienza e della tecnologia del cuoio a livello mondiale.
Il Congresso 2019 offrirà agli esperti e ai professionisti una visione più ampia delle innovazioni e degli obiettivi di tutti gli operatori del settore.

 

Questi i titoli dei tre lavori di ricerca della Stazione Sperimentale Pelli che trovate anche nel Programma completo dell’evento IULTCS

 

  • Advanced diagnostics and innovative solutions for leather defects: the problem of yellowing / C. Florio, R. Aveta, G. Calvanese, B. Naviglio
  • Characterization of Volatile Organic Compounds (VOC) in wet-white and metal-free leathers / B. Naviglio, C. Florio, D. Caracciolo, T. Gambicorti, R. Aveta, V. Girardi, M. Scotti
  • Measurement of leather surface: variability in the measurement using electronic and pin wheel devices on different kind of leathers / R. Mascolo R., G. Calvanese, C. Bruno, P. De Rosa-Giglio, F. Pepe, G. Zorzi

 

La Stazione Sperimentale Pelli incontra il Premier Conte
La Stazione Sperimentale Pelli incontra il Premier Conte

Anche la Stazione Sperimentale Industria Pelli con il Direttore Generale Edoardo Imperiale, ha partecipato alla visita che il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha fatto da poco al Polo Universitario di San Giovanni a Teduccio dell’Università degli Studi di Napoli Federico II nella sede della Cisco Academy.

Nuovo servizio: Programma speciale Metal-free
Nuovo servizio: Programma speciale Metal-free

 

A seguito del recente riassetto organizzativo e funzionale della Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli, è stato istituito un Programma Speciale denominato “Metal-free” (MF) con lo scopo di affrontare i nuovi temi emergenti che possono avere un particolare impatto sull’industria conciaria.

Certificazione ISO 9001:2015 per le attività di formazione
Certificazione ISO 9001:2015 per le attività di formazione

In linea con gli obiettivi di sviluppo dell’Area Politecnico del Cuoio, la Stazione Sperimentale ha recentemente raggiunto, anche grazie il trasferimento presso la nuova sede, l’importante traguardo della Certificazione ISO 9001:2015 per le attività di formazione.

Studenti di Green Economy in visita alla Stazione Sperimentale
Studenti di Green Economy in visita alla Stazione Sperimentale

Il giorno 21 maggio 2019 la Stazione Sperimentale Pelli ha ospitato in visita presso la Nuova sede del Comprensorio Olivetti, una delegazione di 30 studenti del corso di laurea in “Economia aziendale e Green Economy” dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, accompagnata dalla Prof.ssa Alessandra Storlazzi.

L’attività organizzata nell’ambito del Politecnico del Cuoio, rientra nei “Percorsi di sostenibilità” promossi dal Suor Orsola Benincasa ed è stata l’occasione per raccontare l’esperienza di stage svolta presso la Stazione Sperimentale da alcuni studenti universitari di questo corso di Laurea.

Il Politecnico del Cuoio, afferma la responsabile Serena Iossa, intende sostenere sempre più la crescita del capitale umano anche attraverso l’implementazione di stage e tirocini presso i nuovi laboratori didattici sui temi attinenti alla filiera pelle, della green economy e dell’economia circolare. Durante la visita sono state presentate le attività del Politecnico del Cuoio e dei nuovi programmi, dei nuovi laboratori e delle attività tecniche e la Biblioteca tecnico-scientifica e le attività di documentazione, rispettivamente a cura di Claudia Florio, Gianluigi Calvanese e Carmelina Grosso.

A seguire gli studenti hanno potuto visitare i nuovi Laboratori con Maria Scotti.

 

 

 

Si conclude il corso per gli Ufficiali delle Forze armate
Si conclude il corso per gli Ufficiali delle Forze armate

Al termine del Corso dell’anno accademico 2018/2019 destinato agli Ufficiali delle Forze Armate, interessati ad approfondire gli aspetti di chimica applicata e scienze merceologiche, svolto dalla Stazione Sperimentale Pelli, nell’ambito del Politecnico del Cuoio, presso il Dipartimento di Management dell’Università “La Sapienza” di Roma, vi è stata una visita formativa presso la sede dell’istituto il giorno 16 maggio 2019.

 

Dopo l’intervento istituzionale del Direttore Generale, dott. Edoardo Imperiale è seguita una lezione formativa sul tema “Strumenti di verifica dei CAM (Criteri Ambientali Minimi) applicabili al settore conciario” tenuta dal Dott. Gianluigi Calvanese.  Dopo la lezione in aula gli Ufficiali hanno potuto visitare i nuovi laboratori della Stazione Sperimentale.

 

Nella giornata conclusiva del 17 maggio 2019 gli Ufficiali sono stati inoltre ospitati  presso la conceria Russo di Casandrino, per un’illustrazione pratica delle fasi salienti del processo produttivo, dalle operazioni di riviera alla rifinizione. La visita, curata dal Dott. Alfredo Guerra, responsabile qualità, ambiente e sicurezza della conceria e dalla Dott.ssa Claudia Florio, coordinatore didattico del corso per la SSIP, ha costituito per gli Ufficiali anche una occasione di approfondimento sugli aspetti tecnici ed ambientali della produzione conciaria, nonché sulle tecnologie 4.0 per l’automazione dei processi produttivi, nell’ottica del risparmio idrico ed energetico. 

 

”Il trasferimento di conoscenza offerto durante questo corso è per noi di fondamentale importanza per non cadere in facili errori di rifornimento, e affrontare in modo migliore il processo di approvvigionamento legato alla qualità dei prodotti che andiamo ad acquistare” commenta il Magg. Enrico Brandolini del Corpo dei Carabinieri.

 

“Anche l’amministrazione del dicastero della difesa non può esimersi dalle normative legate al procurement nell’ambito delle pubbliche amministrazioni, che è in continua evoluzione e di conseguenza abbiamo sempre bisogno di conoscenze aggiornate. Questo non solo in fase di acquisizione di calzature, guanti, sellerie ecc. che provengono dal settore conciario, ma anche nell’ottica dell’intero life cycle cost di prodotto”, ribadisce il Cap. Federico Vigliotta dell’Aeronautica militare.

 

A Chiampo incontro sulle Priorità di Ricerca nel Distretto Veneto
A Chiampo incontro sulle Priorità di Ricerca nel Distretto Veneto

Il giorno 10 aprile la Stazione Sperimentale Industria delle Pelli ha partecipato ad un incontro avvenuto c/o il comune di Chiamo (VI), organizzato dall’Assessore della Provincia di Chiampo a attuale Sindaco del comune, Matteo Macilotti, alla presenza di numerosi stakeholders territoriali tra cui AICC – Associazione Italiana Chimici del Cuoio, Confindustria Vicenza, Distretto della Pelle, Progetto Giada e UNIC – Unione Nazionale Industria Conciaria.

 

Durante la riunione, che ha avuto l’obiettivo di definire una sinergia strutturata per la realizzazione di progetti che diano supporto e valore aggiunto alla filiera della concia, ed in generale della pelle, sono state presentate dal Direttore Generale della Stazione Sperimentale, Edoardo Imperiale, i progetti di ricerca realizzati nel 2018, e discusse le linee di ricerca previste per il 2019. Sono stati infine individuati in particolare due focus su cui sviluppare delle progettualità: la valorizzazione del cuoio e degli scarti di produzione e il riutilizzo degli scarti, con particolare riferimento a quelli derivanti dalle conce Metal Free; valorizzazione dei sottoprodotti della depilazione, verso prodotti ad alto valore aggiunto.

Registrata la volontà comune di dare continuità al tavolo discussione così costituito, il prossimo incontro è stato calendarizzato per il 14 giugno p.v.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I criteri ambientali minimi per le calzature e gli articoli in pelle
I criteri ambientali minimi per le calzature e gli articoli in pelle

Dal 28 settembre 2018 gli acquisti delle pubbliche amministrazioni per calzature da lavoro e accessori di protezione in pelle devono attenersi ai CAM, i criteri ambientali minimi, così come previsto dal Piano d’Azione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare per la sostenibilità dei consumi della PA.

Sebbene i criteri definiti riguardino un segmento preciso, intervengono comunque su un settore, quello della pelletteria e delle calzature, che rappresenta uno dei comparti strategici dell’industria manifatturiera italiana e in particolare di quella veneta.

A questo proposito la sezione regionale dell’Albo gestori ambientali e l’Ufficio Unico Regionale Ambiente della Camera di Commercio Venezia Rovigo, organizzano venerdì 12 aprile ore 9 al Centro Conferenze la Stanga a Padova un Seminario sulla sostenibilità della filiera delle pelli e le nuove opportunità degli acquisti pubblici verdi nel settore delle calzature.

La SSIP all’Università Sapienza per il corso di merceologia e chimica
La SSIP all’Università Sapienza per il corso di merceologia e chimica
Anche per l’anno accademico 2018-2019 la Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e delle materie concianti rinnova la collaborazione con l’Università di Roma “La Sapienza”, ed in particolare con il Dipartimento di Management, dove svolgerà la quarta edizione del Corso di formazione di Scienze Merceologiche. 
Minimum 4 characters