Focus

Dalla Stazione Sperimentale guideremo i processi mondiali di innovazione nell’industria conciaria
Dalla Stazione Sperimentale guideremo i processi mondiali di innovazione nell’industria conciaria
“Una giornata importante per ‘l’Associazione italiana dei chimici del cuoio’, abbiamo accolto l’invito della SSIP per il convegno ’Economia circolare, sostenibilità e controllo di produzione: confronto tra gli attori della filiera’, una occasione per parlare di formazione e nuove opportunità”. Così il Presidente AICC, Mariano Mecenero presso la Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli’ che ha il suo Headquarter presso il Parco Tecnologico Adriano Olivetti a Pozzuoli.
I chimici del cuoio riuniti alla Stazione Sperimentale (SSIP) di Pozzuoli per le nuove sfide del comparto.

“Questo settore è, sempre, una opportunità per il Paese. Per questo – ha sottolineato Mecenero – puntiamo sui giovani. Li seguiamo nelle scuole, per aiutarli nelle scelte, dopo il diploma ed anche nelle Università, in tutti i distretti dell’Italia. Con programmi diversi ed esaltando le attitudini”.
Per il numero uno dell’Associazione è utile “innovare e consegnare un’idea moderna dell’industria delle pelli, per rispettare l’ambiente e superare antichi tabù. L’industria conciaria non inquina, è la soluzione dei problemi. Usa e valorizza gli scarti della produzione alimentare. Infine la scommessa per tutelare il sistema Italia “dobbiamo fare attenzione a chi, sul mercato, propone pelli che danneggiano il Made in Italy. Ci sono pratiche, da parte di alcuni Paesi, non concorrenziali. Difendiamo i prodotti di qualità italiani”.

E su questo tema ha, di fatto, rilanciato il Presidente della Stazione, Graziano Balducci. Snocciolando numeri. “L’industria conciaria ha, in Italia, 1200 aziende per 18000 addetti. Un fatturato di oltre 5 Miliardi. La filiera delle pelli conta su 40 mila addetti ed ha un fatturato di 95 miliardi”.
Per Balducci è dunque necessario “difendere questi numeri che ci rendono leader in Europa e nel Mondo. Lo facciamo scegliendo l’innovazione di processo e la sostenibilità. Puntando sulla trasparenza e sulla coesione del comparto. Su questo dobbiamo essere leader mondiali e guidare i processi. Con la modernità, la ricerca e soprattutto la formazione”.

Ed è sulla formazione che ha fatto sponda il direttore generale SSIP, Edoardo Imperiale. Nella giornata è stato infatti presentato il Numero 3-2019 di Cpmc, Cuoio, pelli e materie concianti, il magazine ufficiale dal 1923 della Stazione. Il tema centrale quello della ‘Formazione’. “Puntiamo sulle scuole e sulle Università, è la nostra scommessa. Formazione, innovazione e Ricerca” ha sottolineato Imperiale.
SSIP in prima linea per la valorizzazione degli scarti conciari
SSIP in prima linea per la valorizzazione degli scarti conciari

Con l’innovazione si costruisce futuro. Dalla valorizzazione degli scarti conciari ci sono straordinarie opportunità” è la sintesi della riflessione della dottoressa Claudia Florio all’International Forum on Industrial Biotechnology and Bioeconomy che si è tenuto a Napoli il 3 e 4 Ottobre presso l’Università Federico II di Napoli.

 

La Florio, per conto della SSIP ed con un intervento dal titolo “Leather Sustainable Solutions for Bio-based Industry”, ha indicato ed illustrato le strategie, gli approcci e le soluzioni messe in campo.
Con i massimi esperti internazionali del settore, ricercatori ed operatori, docenti universitari, imprese e rappresentanti della Giunta regionale della Campania, si è fatto il punto sulle sfide da affrontare.
Il contesto internazionale, che ha animato la discussione, caratterizzato da primari attori operanti nell’ambito della Green Chemistry, della ricerca sulle energie rinnovabili, della ricerca sugli scarti dell’industria agri-food.

 

Un universo interdisciplinare e ricco di spunti.

 

Il direttore Imperiale al convegno ‘Antichi Mestieri’
Il direttore Imperiale al convegno ‘Antichi Mestieri’

 

 

Il direttore generale della SSIP parteciperà al primo convegno sull’artigianato per il tema ‘Solofra Irpinia, il Paese degli Scarpari’, promosso dalla Proloco “Ciao Salza” di Salza Irpinia.

 

L’appuntamento il 13 Settembre alle ore 17 e 30 a Salza Iprina Palazzo Imperiale d’Afflitto.

 

 

 

SSIP, NATCO FORMAZIONE A SERVIZIO DELLE IMPRESE
SSIP, NATCO FORMAZIONE A SERVIZIO DELLE IMPRESE

Si è concluso il corso di formazione erogato dalla SSIP alla NATCO (azienda del Gruppo NATUZZI, simbolo dell’arredamento e del design italiano nel mondo) svolto dai nostri tecnici presso la nuova sede del comprensorio Olivetti in cui sono presenti i nuovi laboratori tecnici e didattici. Parte della formazione è avvenuta presso la loro sede di Pozzuolo.

 

 

Obiettivo del corso è formare figure professionali con qualifica di Responsabile della Produzione e Tecnico di Tintura. Gli argomenti trattati hanno spaziato dalla preparazione alla concia, ai sistemi di concia minerale e innovativa fino ad arrivare alle operazioni post concia; dalla rifinizione del cuoio al controllo di processo in conceria e valorizzazione degli scarti.

 

 

L’avvio della collaborazione tra la Stazione Sperimentale e con NATCO, nell’ambito del Politecnico del Cuoio, nasce dall’esigenza di offrire ai propri dipendenti una formazione continua e costante, puntando anche sulla diversificazione delle competenze.

 

 

 

 

 

Seminario AICC “I difetti della pelle nell’articolo finito”
Seminario AICC “I difetti della pelle nell’articolo finito”

Si è svolto nel pomeriggio del 19 giugno 2019, presso l’Auditorium del PO.TE.CO di Santa Croce sull’Arno (Pisa), il Seminario Formativo avente il seguente titolo

“I DIFETTI DELLA PELLE NELL’ARTICOLO FINITO”

ultimo di un ciclo di seminari AICC riguardanti i difetti di cuoio e pelle.

 

I relatori sono stati Roberta Aveta, della Stazione Sperimentale Pelli, che ha presentato i principali difetti di rifinizione e approfondito le problematiche di bronzatura e macchie di zolfo sottolineando l’approccio diagnostico e di sviluppo verso attività di ricerca in relazione ai temi trattati, e il Dott. Domenico Castiello del PO.TE.CO, che ha illustrato una serie di casi dei principali difetti riscontrati e delle criticità di lavorazione nelle varie fasi del processo conciario.

 

 

Percorsi di sostenibilità 21-23 maggio 2019
Percorsi di sostenibilità 21-23 maggio 2019

L’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa partecipa al festival dello sviluppo sostenibile organizzando tre
giorni di attività che prevedono il coinvolgimento degli studenti del corso di laurea triennale in Green Economy,
futuri manager dello sviluppo sostenibile.

 

Scarica Programma Percorsi di sostenibilità 21-23 maggio 2019

 

Il giorno 23 maggio 2019 alle ore 10,00 presso la Biblioteca Pagliara dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, via Suor Orsola 10 (Napoli), gli studenti saranno i protagonisti di idee e progettualità per la sostenibilità.
Con l’occasione sarà presentato il progetto formativo del nuovo corso di laurea magistrale in Economia, Management e Sostenibilità.

 

Intervengono

Lucio d’Alessandro, Rettore Università degli Studi Suor Orsola Benincasa
Natascia Villani, Delegato alla Didattica Università degli Studi Suor Orsola Benincasa
Vito Grassi, Presidente Unione Industriali Napoli
Grazia Memmolo, Direttore sede INAIL di Napoli

 

Presentazione esperienza stage presso le aziende

Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e delle Materie Concianti Srl
Giulia Merra, Angela Chiara Paternò, Francesca Sebastiano e Asia Torchia,
studentesse iscritte al III anno del CdL triennale in Economia aziendale e Green Economy

Russo di Casandrino Industria Conciaria
Vittoria Iannuzzi, studentessa iscritta al III anno del CdL triennale in Economia aziendale e Green Economy

GORI Spa
Salvatore De Marco e Francesco Formosa, studenti iscritti al II anno del CdL Magistrale in Comunicazione pubblica e d’impresa

 

Edoardo Imperiale, Direttore Generale della Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e delle materie concianti
Salvatore Marone, Amministratore Delegato dell’Industria Conciaria Russo di Casandrino
Michele Di Natale, Presidente del Consiglio di Amministrazione di GORI Spa

 

ore 12,00 | Presentazione del nuovo Corso di Laurea Magistrale LM-77 Marcello D’Amato e Domenico Salvatore

ore 13.00 | Pedalando sul terrazzo – Esposizione sulla mobilità sostenibile
Natascia Villani, Delegato alla Didattica Università degli Studi Suor Orsola Benincasa
Luca Simeone, Project Manager presso BIC – Business Innovation Centre, Fondazione Idis-Città della Scienza

 

Scarica Programma Percorsi di sostenibilità 23 maggio 2019

 

 

La “bronzatura” quale problematica dei cuoi scuri
La “bronzatura” quale problematica dei cuoi scuri

La Stazione Sperimentale, da sempre impegnata sul fronte delle attività di ricerca e peritali di supporto alle aziende di filiera, ha espresso diversi pareri merceologici relativi alla problematica della “bronzatura” cercando di fornire ai produttori e agli utilizzatori possibili spunti per capire la causa del difetto e le possibili prove adatte ad intercettare in tempo il manifestarsi della colorazione superficiale.

 

I nostri ricercatori Roberta Aveta e Gianluigi Calvanese hanno riportano le cause che possono concorrere alla produzione di questa tipologia di difetto, in ragione della complessità della matrice e della variabilità dei processi produttivi tradizionali o innovativi utilizzati, fino al contributo indiretto di fattori ambientali e termo-climatici in grado di impattare negativamente sulle prestazioni del materiale.

Questo lavoro può essere letto nel prossimo numero della rivista “Tecnica calzaturiera” (aprile 2019) oppure tramite richiesta presso la nostra Biblioteca al seguente indirizzo e-mail: doc@ssip.it

Il futuro dell’agenda 4.0 fabbrica intelligente, formazione …
Il futuro dell’agenda 4.0 fabbrica intelligente, formazione …

Il futuro dell’agenda 4.0 fabbrica intelligente, formazione, risorse economiche per sostenere il cambio di paradigma: lunedì 8 aprile ore 22.30 se ne parla alla Pisaniana su 50 CANALE di Pippo Ortolano condotta da Carlotta Romualdi con

Andrea Bonaccorsi dell’Università di Pisa Riccardo Torri di Continental, Aldo Gliozzi Direttore dell’Associazione conciatori di Santa Croce sull’Arno, Michele Matteoli Presidente del Consorzio Conciatori di Ponte a Egola, Valter Tamburini Presidente della Camera di Commercio di Pisa, Graziano Balducci Presidente Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e delle materie concianti, Cristina Grieco e Stefano Ciuoffo Assessori alla Formazione e alle Attività produttive della Regione Toscana e infine Daniele Mazzei di Toi Srl Zerynth.

 

Al via il nuovo programma nazionale a sostegno del Made In Italy
Al via il nuovo programma nazionale a sostegno del Made In Italy

Con la visita presso la nuova sede della Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli all’interno del Comprensorio Olivetti di Pozzuoli, si è dato inizio alla edizione del “World Footwear Congress”, iniziativa volta a favorire la collaborazione tra gli stakeholder internazionali afferenti la filiera delle calzature che si svolgerà a Napoli fino al 5 aprile,

 

con un focus sul tema “Digitalization for a sustainable footwear industry”.

 

La delegazione internazionale, composta da circa 100 persone tra  giornalisti di settore, imprenditori e stakholders istituzionali, è stata ricevuta dal Direttore Generale, Edoardo Imperiale insieme a Fulvia Bacchi, componente del CdA della Stazione Sperimentale e Direttore UNIC, Pasquale Della Pia, Consigliere Nazionale Assocalzaturifici, Carlo Casillo, Presidente Sezione Moda Confindustria Napoli e da tutto il team tecnico-scientifico dell’Istituto di Ricerca nazionale.

Ciro Fiola, Presidente della Camera di Commercio di Napoli: “La Stazione Sperimentale per l’Industria delle pelli e delle materie concianti, che per un po’ di tempo non ha avuto la giusta visibilità, è oggi al centro dell’attenzione della Camera di Commercio di Napoli. Con l’allocazione a Pozzuoli e la ricollocazione dei laboratori di ricerca, siamo pronti ad investire in questo settore. E’ importante ricordare che nella provincia di Napoli abbiamo produttori che sono leader mondiali. Non ci dobbiamo lasciare sfuggire l’occasione di riconfermare questo livello e allargare a più imprese che vogliono mettersi sul mercato. Faremo quanto riterranno opportuno sia le associazioni ma soprattutto i rappresentanti della Stazione Sperimentale”.

Come dichiara il Direttore Generale, Edoardo ImperialeIl   trasferimento di tutte le  attività della Stazione Sperimentale presso un moderno e funzionale immobile all’interno del Comprensorio Olivetti di Pozzuoli, consentirà,  grazie agli innovativi  investimenti in infrastrutture per la formazione, la ricerca, la sperimentazione e nei nuovi laboratori tecnologici, di migliorare  la capacità competitiva delle aziende conciarie italiane, la qualità della produzione, lo sviluppo tecnologico e la sostenibilità a vantaggio dell’intera filiera e dei principali mercati obiettivo: arredamento, automotive, calzatura, interiors, moda, pelletteria.

“Il rinnovamento tecnico e scientifico della Stazione Sperimentale Industria Pelli – dichiara Pasquale della Pia –   avrà un ruolo determinate e fondamentale per il rafforzamento competitivo di tutto il comparto calzaturiero nazionale, ed infatti stiamo operando ad avviare una fattiva collaborazione tra la Stazione Sperimentale e Assocalzaturifici,  finalizzata a  mettere in campo tutte le strategie necessarie per il sostegno del Made in Italy”.

È sulla base di tali presupposti, che è stato annunciato dal Direttore Edoardo Imperiale, l’avvio del nuovo programma nazionale a sostegno del Made In Italy   della Stazione Sperimentale Industria Pelli  “Leather Technologies to Fashion Sustainability” volto a favorire lo sviluppo ed il consolidamento della filiera pelle nel settore calzaturiero, attraverso l’erogazione di servizi di carattere innovativo, per rendere il settore più competitivo a livello nazionale ed internazionale. Saranno promosse attività di ricerca, formazione, divulgazione tecnica e scientifica, servizi e prove, finalizzate alla crescita competitiva di tutti gli attori della filiera integrata cuoio e calzatura.

 

 

 

Minimum 4 characters