News

IL Contributo della Stazione Sperimentale nel contesto internazionale del XXXV IULTCS Congress

 

In occasione del XXXV IULTCS Congress, che si è svolto nei giorni dal 25 al 28 giugno 2019 a Dresda, la Stazione Sperimentale, ha apportato come da tradizione un suo forte supporto scientifico, acquisendo a sua volta nuovi stimoli dalla partecipazione attiva alle sessioni di lavoro in programma.

Molteplici sono state le tematiche affrontate nell’ambito convegno, dalle nuove tecnologie di prodotto e di processo, con un crescente interesse verso gli approcci sostenibili e bio-tecnologici, agli studi di base per la caratterizzazione del cuoio e di analiti di interesse eco-tossicologico, allo studio di sistemi di concia alternativi, alle nuove frontiere dell’automazione.

La Stazione Sperimentale ha presentato come poster nello specifico i tre seguenti lavori, che hanno visto il coinvolgimento di tutto il personale tecnico:

Advanced diagnostics and innovative solutions for leather defects: the problem of yellowing / C. Florio, R. Aveta, G. Calvanese, B. Naviglio

Characterization of Volatile Organic Compounds (VOC) in wet-white and metal-free leathers / B. Naviglio, C. Florio, D. Caracciolo, T. Gambicorti, R. Aveta, V. Girardi, M. Scotti

Measurement of leather surface: variability in the measurement using electronic and pin wheel devices on different kind of leathers / R. Mascolo R., G. Calvanese, C. Bruno, P. De Rosa-Giglio, F. Pepe, G. Zorzi

Il primo di questi lavori è inoltre stato presentato da Claudia Florio come “Speed Oral Presentation”.

Gli argomenti trattati hanno suscitato interesse da parte di partecipanti provenienti da diversi contesti scientifici e diverse realtà territoriali del contesto internazionale, stimolando nuove ipotesi di collaborazioni per l’Istituto di ricerca italiano.

A monte del convegno, inoltre, la Stazione Sperimentale ha partecipato ad alcune Commissioni IULTCS; nello specifico, Daniela Caracciolo ha partecipato alla Commissione Ambiente IUE, mentre Claudia Florio ha partecipato alla Commissione Formazione IUT. Le partecipazioni hanno prodotto nuovi impulsi e contributi in materia di sostenibilità ambientale e strumenti per favorire lo sviluppo di una offerta formativa complessiva a livello globale, in materia di chimica e tecnologia conciaria, temi su cui l’Italia si sta progressivamente affermando nel contesto internazionale.

Di seguito alcune foto ed il link per scaricare i lavori completi:

Full Papers IULTCS 2019

 

 

Congresso internazionale IULTCS in Germania
Congresso internazionale IULTCS in Germania

 

Importante evento mondiale, rivolto a tutti i ricercatori impegnati nel campo della scienza e della tecnologia del cuoio e le relative associazioni, quello che vedrà impegnata la Stazione Sperimentali Pelli nella presentazione degli ultimi lavori di ricerca al 35° Congresso Mondiale IULTCS, che si tiene dal 25 al 28 Giugno 2019 presso l’International Congress Center di Dresda (Germania).

 

L’Unione Internazionale delle Società dei Tecnici e dei Chimici del Cuoio (IULTCS) è un’organizzazione di settore fondata a Londra nel 1897, allo scopo di rafforzare la cooperazione per promuovere il progresso della scienza e della tecnologia del cuoio a livello mondiale.
Il Congresso 2019 offrirà agli esperti e ai professionisti una visione più ampia delle innovazioni e degli obiettivi di tutti gli operatori del settore.

 

Questi i titoli dei tre lavori di ricerca della Stazione Sperimentale Pelli che trovate anche nel Programma completo dell’evento IULTCS

 

  • Advanced diagnostics and innovative solutions for leather defects: the problem of yellowing / C. Florio, R. Aveta, G. Calvanese, B. Naviglio
  • Characterization of Volatile Organic Compounds (VOC) in wet-white and metal-free leathers / B. Naviglio, C. Florio, D. Caracciolo, T. Gambicorti, R. Aveta, V. Girardi, M. Scotti
  • Measurement of leather surface: variability in the measurement using electronic and pin wheel devices on different kind of leathers / R. Mascolo R., G. Calvanese, C. Bruno, P. De Rosa-Giglio, F. Pepe, G. Zorzi

 

Seminario AICC “I difetti della pelle nell’articolo finito”
Seminario AICC “I difetti della pelle nell’articolo finito”

Si è svolto nel pomeriggio del 19 giugno 2019, presso l’Auditorium del PO.TE.CO di Santa Croce sull’Arno (Pisa), il Seminario Formativo avente il seguente titolo

“I DIFETTI DELLA PELLE NELL’ARTICOLO FINITO”

ultimo di un ciclo di seminari AICC riguardanti i difetti di cuoio e pelle.

 

I relatori sono stati Roberta Aveta, della Stazione Sperimentale Pelli, che ha presentato i principali difetti di rifinizione e approfondito le problematiche di bronzatura e macchie di zolfo sottolineando l’approccio diagnostico e di sviluppo verso attività di ricerca in relazione ai temi trattati, e il Dott. Domenico Castiello del PO.TE.CO, che ha illustrato una serie di casi dei principali difetti riscontrati e delle criticità di lavorazione nelle varie fasi del processo conciario.

 

 

La Stazione Sperimentale Pelli incontra il Premier Conte
La Stazione Sperimentale Pelli incontra il Premier Conte

Anche la Stazione Sperimentale Industria Pelli con il Direttore Generale Edoardo Imperiale, ha partecipato alla visita che il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha fatto da poco al Polo Universitario di San Giovanni a Teduccio dell’Università degli Studi di Napoli Federico II nella sede della Cisco Academy.

Nuovo servizio: Programma speciale Metal-free
Nuovo servizio: Programma speciale Metal-free

 

A seguito del recente riassetto organizzativo e funzionale della Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli, è stato istituito un Programma Speciale denominato “Metal-free” (MF) con lo scopo di affrontare i nuovi temi emergenti che possono avere un particolare impatto sull’industria conciaria.

Certificazione ISO 9001:2015 per le attività di formazione
Certificazione ISO 9001:2015 per le attività di formazione

In linea con gli obiettivi di sviluppo dell’Area Politecnico del Cuoio, la Stazione Sperimentale ha recentemente raggiunto, anche grazie il trasferimento presso la nuova sede, l’importante traguardo della Certificazione ISO 9001:2015 per le attività di formazione.

Leather Bio-Strategies to Italian Bioeconomy: la sostenibilità nella filiera pelle
Leather Bio-Strategies to Italian Bioeconomy: la sostenibilità nella filiera pelle

Il Bioeconomy Day del 23 maggio 2019 è stato un’occasione per raccontare e approfondire di fronte a target diversificati, dalle scuole agli addetti ai lavori, le caratteristiche e opportunità offerte dall’economia circolare, nei diversi settori.

In occasione di questa iniziativa, coordinata e promossa dal “Cluster Spring”- Cluster Tecnologico Nazionale della Chimica Verde con Assobiotec e Federchimica, presso la Stazione Sperimentale Pelli nella nuova sede di Pozzuoli è stato organizzato il workshop “Leather Bio-Strategies to Italian Bioeconomy”.

Vi è stata la partecipazione di diversi stakeholder della ricerca, formazione ed imprenditoriali e ha rappresentato un momento di arricchimento culturale, di formazione e orientamento, destinato in particolar modo agli studenti dell’ITS Moda Campania, nonché agli studenti universitari interessati ad approfondire gli aspetti della green e circular economy nella filiera della pelle .

Interessanti spunti di riflessioni sono sorti dagli interventi di Ciro Fiola, Presidente della Camera di Commercio di Napoli, sulla lotta alla Contraffazione che vedrà la collaborazione tra la CCIAA e La Stazione Sperimentale Industria Pelli,  e del Direttore della Stazione Sperimentale Edoardo Imperiale, che ha lanciato la nascita dell’incubatore nazionale sull’economia circolare. “Il nostro obiettivo è favorire la nascita di  startup, spinoff, brevetti e progetti di innovazione ad alto contenuto tecnologico applicati ai sistemi di produzione, a minor impatto ambientale e maggiormente rispondenti alle esigenze del mercato” afferma il direttore Imperiale.

Durante i lavori si sono susseguiti numerosi interventi tecnici, tra cui Gianluigi Calvanese – Responsabile Area Laboratori e Servizi alle Imprese della Stazione Sperimentale – che si è focalizzato sugli utilizzi razionali e sostenibili del materiale cuoio e le nuove strategie, per la valorizzazione degli scarti conciari;  Luigi Gallo – Responsabile Area Innovazione e Competitività Invitalia – sugli strumenti e le opportunità per lo sviluppo di impresa nei settori Green; Mario Malinconico – Dirigente di ricerca IPCB-CNR – che ha presentato le nuove frontiere della ricerca nel campo dei biomateriali; Paolo Masoni – Presidente Ecoinnovazione srl – sulla necessaria sinergia tra la valutazione del ciclo di vita dei prodotti (LCA) e l’economia circolare; Carlo Palmieri – Presidente Fondazione MIA – sulla necessità della nascita di nuove figure professionali nella filiera moda e sugli strumenti ad oggi presenti come gli ITS. Patrizia Ranzo – Seconda Università degli Studi di Napoli – Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Design e Innovazione che ci ha illustrato i progetti innovativi per la  valorizzazione dei territori culturali della moda e le strategie per la sostenibilità ambientale e sociale. Giovanni Sannia – Università degli Studi di Napoli “Federico II” e Presidente del Master Bioeconomy in the Circular Economy, BIOCIRCE – sul ruolo della formazione di nuovi profili professionali a sostegno della Bioeconomia ed infine Alessandra Storlazzi – Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, Corso di Laurea in Economia aziendale e Green Economy – che ha illustrato il quadro normativo nazionale e comunitario in materia di Green e Circular Economy.

 

Scarica le presentazioni:

 

Imperiale_Presentazione SSIP

 

Calvanese_Il cuoio e gli scarti di produzione

 

Malinconico_Le nuove frontiere della ricerca nel campo dei biomateriali

 

Masoni_La valutazione del ciclo di vita dei prodotti

 

Sannia_Bioeconomy in the Circular Economy

 

Storlazzi_Suor Orsola Benincasa

 

Ranzo_Moda

 

Edoardo Imperiale, Direttore Generale Stazione Sperimentale Industria Pelli

 

Ciro Fiola, Presidente Camera di Commercio di Napoli

Studenti di Green Economy in visita alla Stazione Sperimentale
Studenti di Green Economy in visita alla Stazione Sperimentale

Il giorno 21 maggio 2019 la Stazione Sperimentale Pelli ha ospitato in visita presso la Nuova sede del Comprensorio Olivetti, una delegazione di 30 studenti del corso di laurea in “Economia aziendale e Green Economy” dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, accompagnata dalla Prof.ssa Alessandra Storlazzi.

L’attività organizzata nell’ambito del Politecnico del Cuoio, rientra nei “Percorsi di sostenibilità” promossi dal Suor Orsola Benincasa ed è stata l’occasione per raccontare l’esperienza di stage svolta presso la Stazione Sperimentale da alcuni studenti universitari di questo corso di Laurea.

Il Politecnico del Cuoio, afferma la responsabile Serena Iossa, intende sostenere sempre più la crescita del capitale umano anche attraverso l’implementazione di stage e tirocini presso i nuovi laboratori didattici sui temi attinenti alla filiera pelle, della green economy e dell’economia circolare. Durante la visita sono state presentate le attività del Politecnico del Cuoio e dei nuovi programmi, dei nuovi laboratori e delle attività tecniche e la Biblioteca tecnico-scientifica e le attività di documentazione, rispettivamente a cura di Claudia Florio, Gianluigi Calvanese e Carmelina Grosso.

A seguire gli studenti hanno potuto visitare i nuovi Laboratori con Maria Scotti.

 

 

 

Percorsi di sostenibilità 21-23 maggio 2019
Percorsi di sostenibilità 21-23 maggio 2019

L’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa partecipa al festival dello sviluppo sostenibile organizzando tre
giorni di attività che prevedono il coinvolgimento degli studenti del corso di laurea triennale in Green Economy,
futuri manager dello sviluppo sostenibile.

 

Scarica Programma Percorsi di sostenibilità 21-23 maggio 2019

 

Il giorno 23 maggio 2019 alle ore 10,00 presso la Biblioteca Pagliara dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, via Suor Orsola 10 (Napoli), gli studenti saranno i protagonisti di idee e progettualità per la sostenibilità.
Con l’occasione sarà presentato il progetto formativo del nuovo corso di laurea magistrale in Economia, Management e Sostenibilità.

 

Intervengono

Lucio d’Alessandro, Rettore Università degli Studi Suor Orsola Benincasa
Natascia Villani, Delegato alla Didattica Università degli Studi Suor Orsola Benincasa
Vito Grassi, Presidente Unione Industriali Napoli
Grazia Memmolo, Direttore sede INAIL di Napoli

 

Presentazione esperienza stage presso le aziende

Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e delle Materie Concianti Srl
Giulia Merra, Angela Chiara Paternò, Francesca Sebastiano e Asia Torchia,
studentesse iscritte al III anno del CdL triennale in Economia aziendale e Green Economy

Russo di Casandrino Industria Conciaria
Vittoria Iannuzzi, studentessa iscritta al III anno del CdL triennale in Economia aziendale e Green Economy

GORI Spa
Salvatore De Marco e Francesco Formosa, studenti iscritti al II anno del CdL Magistrale in Comunicazione pubblica e d’impresa

 

Edoardo Imperiale, Direttore Generale della Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e delle materie concianti
Salvatore Marone, Amministratore Delegato dell’Industria Conciaria Russo di Casandrino
Michele Di Natale, Presidente del Consiglio di Amministrazione di GORI Spa

 

ore 12,00 | Presentazione del nuovo Corso di Laurea Magistrale LM-77 Marcello D’Amato e Domenico Salvatore

ore 13.00 | Pedalando sul terrazzo – Esposizione sulla mobilità sostenibile
Natascia Villani, Delegato alla Didattica Università degli Studi Suor Orsola Benincasa
Luca Simeone, Project Manager presso BIC – Business Innovation Centre, Fondazione Idis-Città della Scienza

 

Scarica Programma Percorsi di sostenibilità 23 maggio 2019

 

 

Minimum 4 characters