notizia per politecnico

Solofra: Consegnate le Borse di studio alla memoria di Gianni Solunto 2019
Solofra: Consegnate le Borse di studio alla memoria di Gianni Solunto 2019

Nella giornata di ieri, 5 giugno 2019, presso l’Istituto superiore “ISISS Gregorio Ronca” di Solofra, grazie all’iniziativa promossa in collaborazione tra AICC, SILVATEAM, PROSSIMAPELLE/DINAMICA ed UNPAC, sono state assegnate le 4 Borse di Studio, del valore di 300 euro cadauna, ai migliori 4 studenti delle classi quarte e quinte dell’anno scolastico 2017/2018, oltre che i 4 assegni di studio, del valore di 200 Euro cadauno, ai migliori studenti delle classi terze nell’anno scolastico 2017/2018, per la specializzazione Conciaria.

 

Sono stati inoltre consegnati agli iscritti al terzo anno (Anno Scolastico 2018/2019) della specializzazione di Chimica Conciaria dell’ISISS Ronca di Solofra ed agli iscritti al primo Anno Scolastico 2018/2019 del corso  di “Tecnico superiore esperto in scienza e cultura tecnica delle pelli e dei nuovi materiali” dell’Istituto Tecnico Superiore Moda Campania di Solofra, percorso ITS promosso dalla SSIP nell’ambito del Politecnico del cuoio, due importanti testi tecnici settoriali “Tanning Chemistry: The Science of Leather” di Anthony Covington e “Possibili Difetti sul Cuoio e nella sua Produzione” di Gerhard John.

La consegna è stata effettuata da Claudio Toscano (Consigliere UNPAC), Gaetano Maffei (Referente per la Campania di AICC) e Claudia Florio (Ricercatore SSIP, Commissione Formazione e Referente ITS per AICC).

 

 

Certificazione ISO 9001:2015 per le attività di formazione
Certificazione ISO 9001:2015 per le attività di formazione

In linea con gli obiettivi di sviluppo dell’Area Politecnico del Cuoio, la Stazione Sperimentale ha recentemente raggiunto, anche grazie il trasferimento presso la nuova sede, l’importante traguardo della Certificazione ISO 9001:2015 per le attività di formazione.

Leather Bio-Strategies to Italian Bioeconomy: la sostenibilità nella filiera pelle
Leather Bio-Strategies to Italian Bioeconomy: la sostenibilità nella filiera pelle

Il Bioeconomy Day del 23 maggio 2019 è stato un’occasione per raccontare e approfondire di fronte a target diversificati, dalle scuole agli addetti ai lavori, le caratteristiche e opportunità offerte dall’economia circolare, nei diversi settori.

In occasione di questa iniziativa, coordinata e promossa dal “Cluster Spring”- Cluster Tecnologico Nazionale della Chimica Verde con Assobiotec e Federchimica, presso la Stazione Sperimentale Pelli nella nuova sede di Pozzuoli è stato organizzato il workshop “Leather Bio-Strategies to Italian Bioeconomy”.

Vi è stata la partecipazione di diversi stakeholder della ricerca, formazione ed imprenditoriali e ha rappresentato un momento di arricchimento culturale, di formazione e orientamento, destinato in particolar modo agli studenti dell’ITS Moda Campania, nonché agli studenti universitari interessati ad approfondire gli aspetti della green e circular economy nella filiera della pelle .

Interessanti spunti di riflessioni sono sorti dagli interventi di Ciro Fiola, Presidente della Camera di Commercio di Napoli, sulla lotta alla Contraffazione che vedrà la collaborazione tra la CCIAA e La Stazione Sperimentale Industria Pelli,  e del Direttore della Stazione Sperimentale Edoardo Imperiale, che ha lanciato la nascita dell’incubatore nazionale sull’economia circolare. “Il nostro obiettivo è favorire la nascita di  startup, spinoff, brevetti e progetti di innovazione ad alto contenuto tecnologico applicati ai sistemi di produzione, a minor impatto ambientale e maggiormente rispondenti alle esigenze del mercato” afferma il direttore Imperiale.

Durante i lavori si sono susseguiti numerosi interventi tecnici, tra cui Gianluigi Calvanese – Responsabile Area Laboratori e Servizi alle Imprese della Stazione Sperimentale – che si è focalizzato sugli utilizzi razionali e sostenibili del materiale cuoio e le nuove strategie, per la valorizzazione degli scarti conciari;  Luigi Gallo – Responsabile Area Innovazione e Competitività Invitalia – sugli strumenti e le opportunità per lo sviluppo di impresa nei settori Green; Mario Malinconico – Dirigente di ricerca IPCB-CNR – che ha presentato le nuove frontiere della ricerca nel campo dei biomateriali; Paolo Masoni – Presidente Ecoinnovazione srl – sulla necessaria sinergia tra la valutazione del ciclo di vita dei prodotti (LCA) e l’economia circolare; Carlo Palmieri – Presidente Fondazione MIA – sulla necessità della nascita di nuove figure professionali nella filiera moda e sugli strumenti ad oggi presenti come gli ITS. Patrizia Ranzo – Seconda Università degli Studi di Napoli – Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Design e Innovazione che ci ha illustrato i progetti innovativi per la  valorizzazione dei territori culturali della moda e le strategie per la sostenibilità ambientale e sociale. Giovanni Sannia – Università degli Studi di Napoli “Federico II” e Presidente del Master Bioeconomy in the Circular Economy, BIOCIRCE – sul ruolo della formazione di nuovi profili professionali a sostegno della Bioeconomia ed infine Alessandra Storlazzi – Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, Corso di Laurea in Economia aziendale e Green Economy – che ha illustrato il quadro normativo nazionale e comunitario in materia di Green e Circular Economy.

 

Scarica le presentazioni:

 

Imperiale_Presentazione SSIP

 

Calvanese_Il cuoio e gli scarti di produzione

 

Malinconico_Le nuove frontiere della ricerca nel campo dei biomateriali

 

Masoni_La valutazione del ciclo di vita dei prodotti

 

Sannia_Bioeconomy in the Circular Economy

 

Storlazzi_Suor Orsola Benincasa

 

Ranzo_Moda

 

Edoardo Imperiale, Direttore Generale Stazione Sperimentale Industria Pelli

 

Ciro Fiola, Presidente Camera di Commercio di Napoli

Borse di studio alla memoria di Gianni Solunto 2019
Borse di studio alla memoria di Gianni Solunto 2019

L’Associazione Italiana dei Chimici del Cuoio (AICC) ha iniziato le cerimonie di consegna delle borse di studio alla memoria di Gianni Solunto, previste per gli studenti meritevoli dei tre distretti conciari italiani, iscritti alla specializzazione triennale in chimica-conciaria.

 

Le date previste per le premiazioni presso i Distretti sono le seguenti:
– Lunedì 20 maggio, ore 13:30, ITTE Galileo Galilei di Arzignano, Veneto
– Mercoledì 22 maggio, ore 10:00, IT Cattaneo di San Miniato, Toscana
– Mercoledì 5 giugno, ore 11:00, ISISS Ronca di Solofra, Campania

 

Saranno assegnate 4 Borse di Studio, del valore di 300 euro cadauna, per ogni Distretto conciario nazionale, ai migliori 4 studenti delle classi quarte e quinte dell’anno scolastico 2017/2018, in collaborazione tra AICC, SILVATEAM, PROSSIMAPELLE/DINAMICA ed UNPAC.

AICC conferirà inoltre 4 assegni di studio, del valore di 200 Euro cadauno, ai migliori studenti delle classi terze nell’anno scolastico 2017/2018, per la specializzazione Conciaria.

 

Saranno, con l’occasione, consegnati agli iscritti al terzo anno (Anno Scolastico 2018/2019) della specializzazione di Chimica Conciaria dell’ITTE Galilei di Arzignano, dell’IT Cattaneo di San Miniato, dell’ISISS Ronca di Solofra ed agli iscritti al primo Anno Scolastico 2018/2019 del corso  per il titolo di “Green Leather Manager” dell’Istituto Tecnico Superiore Cosmo di Arzignano e del corso di “Tecnico superiore esperto in scienza e cultura tecnica delle pelli e dei nuovi materiali” dell’Istituto Tecnico Superiore Moda Campania di Solofra, percorsi ITS promossi dalla SSIP nell’ambito del Politecnico del cuoio, due importanti testi tecnici settoriali “Tanning Chemistry: The Science of Leather” di Anthony Covington e “Possibili Difetti sul Cuoio e nella sua Produzione” di Gerhard John.

 

Si conclude il corso per gli Ufficiali delle Forze armate
Si conclude il corso per gli Ufficiali delle Forze armate

Al termine del Corso dell’anno accademico 2018/2019 destinato agli Ufficiali delle Forze Armate, interessati ad approfondire gli aspetti di chimica applicata e scienze merceologiche, svolto dalla Stazione Sperimentale Pelli, nell’ambito del Politecnico del Cuoio, presso il Dipartimento di Management dell’Università “La Sapienza” di Roma, vi è stata una visita formativa presso la sede dell’istituto il giorno 16 maggio 2019.

 

Dopo l’intervento istituzionale del Direttore Generale, dott. Edoardo Imperiale è seguita una lezione formativa sul tema “Strumenti di verifica dei CAM (Criteri Ambientali Minimi) applicabili al settore conciario” tenuta dal Dott. Gianluigi Calvanese.  Dopo la lezione in aula gli Ufficiali hanno potuto visitare i nuovi laboratori della Stazione Sperimentale.

 

Nella giornata conclusiva del 17 maggio 2019 gli Ufficiali sono stati inoltre ospitati  presso la conceria Russo di Casandrino, per un’illustrazione pratica delle fasi salienti del processo produttivo, dalle operazioni di riviera alla rifinizione. La visita, curata dal Dott. Alfredo Guerra, responsabile qualità, ambiente e sicurezza della conceria e dalla Dott.ssa Claudia Florio, coordinatore didattico del corso per la SSIP, ha costituito per gli Ufficiali anche una occasione di approfondimento sugli aspetti tecnici ed ambientali della produzione conciaria, nonché sulle tecnologie 4.0 per l’automazione dei processi produttivi, nell’ottica del risparmio idrico ed energetico. 

 

”Il trasferimento di conoscenza offerto durante questo corso è per noi di fondamentale importanza per non cadere in facili errori di rifornimento, e affrontare in modo migliore il processo di approvvigionamento legato alla qualità dei prodotti che andiamo ad acquistare” commenta il Magg. Enrico Brandolini del Corpo dei Carabinieri.

 

“Anche l’amministrazione del dicastero della difesa non può esimersi dalle normative legate al procurement nell’ambito delle pubbliche amministrazioni, che è in continua evoluzione e di conseguenza abbiamo sempre bisogno di conoscenze aggiornate. Questo non solo in fase di acquisizione di calzature, guanti, sellerie ecc. che provengono dal settore conciario, ma anche nell’ottica dell’intero life cycle cost di prodotto”, ribadisce il Cap. Federico Vigliotta dell’Aeronautica militare.

 

L’Italia verso l’eccellenza nella bioeconomia
L’Italia verso l’eccellenza nella bioeconomia
L’ambizione del Cluster Spring è di fare del Paese un posto dove sia facile investire, fare ricerca e impresa.

 

La costituzione dei Cluster Tecnologici Nazionali (CTN) è stata promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), con l’obiettivo di identificare delle realtà

MIA Fondazione ITS: al via il corso per formare tecnici esperti in pelli e nuovi materiali
MIA Fondazione ITS: al via il corso per formare tecnici esperti in pelli e nuovi materiali

E’ incominciato il 28 dicembre 2018 a Solofra, presso l’Istituto “G. Ronca”, il corso formativo “Tecnico superiore esperto in scienza e cultura tecnica delle pelli e dei nuovi materiali ”. I destinatari del corso biennale sono 23, selezionati tra i 18 e i 35 anni. Il corso formerà tecnici superiori con competenze in materia di chimicascienza dei materiali, cultura e tecnica delle pelli.

Accordo Stazione Pelli-ITS Galilei: bilancio e prospettive future
Accordo Stazione Pelli-ITS Galilei: bilancio e prospettive future

Si è svolto lo scorso 5 dicembre, su proposta del Direttore generale Edoardo Imperiale, l’incontro tra la Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e l’Istituto tecnico statale Galilei per un bilancio delle attività realizzate nel 2018 e la definizione dei prossimi obiettivi da raggiungere nell’ambito dell’Accordo di collaborazione sottoscritto tra le parti per il consolidamento nel distretto Veneto del Politecnico del Cuoio, il programma con cui la SSIP intende sostenere lo sviluppo del capitale umano e consolidare e divulgare la cultura tecnica del cuoio e dei nuovi materiali.

Minimum 4 characters